Hanno contribuito a plasmare il nostro modo di vedere la progettazione grafica di oggi – ecco quello che c’è da sapere su i pionieri del design moderno. Sono i graphic designers che tutti coloro che si affacciano su questa incredibile professione dovrebbero conoscere.

Perché è utile conoscere questi graphic designers?

Se stai intraprendere una carriera nel graphic design – o se sei semplicemente interessato a creare alcuni grandi formati – ci sono alcuni designers che devi conoscere assolutamente conoscere. Perché? Perché sono i designers che hanno cambiato il modo in cui grafica è visto nel mondo contemporaneo, ognuno a modo loro; i pionieri; i pensatori; coloro che hanno fatto la differenza. Te lo spiego subito.

I 5 graphic designer da conoscere assolutamente

01. Milton Glaser

5 designer_1

Milton Glaser è uno dei più famosi graphic designers e progettisti di tutto il mondo. La sua opera più famosa è senza dubbio il marchio che ha progettato per New York, per promuovere il turismo in città nel 1977 (sotto). Molto copiato, molto usato e molto amato, la ‘I love New York’ il logo è stato creato in American Typewriter, un carattere serif arrotondato.

5 designer

Ma Glaser è molto più di quel logo. Il suo lavoro per Bob Dylan, la DC Comics e la Brooklyn Brewery sono solo alcuni dei capolavori che fanno di Glaser uno dei più importanti designer della storia. È stato anche un designer anche per l’italianissima Olivetti.

“La cosa più importante nel design, mi sembra, è la conseguenza della vostra azione, e se siete interessati, fondamentalmente, a convincere la gente a fare le cose che sono nel loro interesse”, ha detto in un intervista a Computer Arts. È anche il soggetto di un film del documentario ‘Milton Glaser: to Inform and Delight‘ e di un breve film dell’artista Hillman Curtis ‘Milton Glaser. Art is Work‘.

02. Stefan Sagmeister

5 designer_2

Nato in Austria, ma vissuto principalmente a New York, il grafico e tipografo Stefan Sagmeister ha avuto una piccola rinascita negli ultimi anni – dovuto principalmente al passaggio da Sagmeister Inc. a Sagmeister & Walsh, dopo aver stretto una partnership con la talentuosa giovane stilista Jessica Walsh. Annunciandosi 20 anni fa con una foto di nudo, la coppia ha recentemente fatto di nuovo la stessa cosa, e il lavoro di pubbliche relazioni.

Ma c’è di più per Sagmeister, oltre la nudità: il suo lavoro spesso concettuale, che stimola la riflessione, ha fatto girare la testa a molti tanto quanto le foto di pubbliche relazioni: in particolare il suo artwork per AIGA e l’incredibile artwork per Lou Reed.

5 designer_3

Vuoi scoprire altre cover di album realizzati in graphic design?

Nel solo 2014 Sagmeister ha progettato il branding, la grafica, e l’imballaggio per clienti come i Rolling Stones, HBO, il Guggenheim Museum e Time Warner.

03. David Carson

5 designer_4

Come direttore artistico della rivista musicale e lifestyle Ray GunDavid Carson è diventato il più influente graphic designer degli anni ’90. Il suo non convenzionale stile grunge usato in tipografia contribuì ad aprire una nuova era nel design – qualcosa di completamente diverso da ciò che si era visto prima. Un esempio del suo genio? Usando la font Dingbat per quella che pensava essere un’intervista un po’ sottotono con Bryan Ferry dei Roxy Music.

5 designer_5

La prima edizione della sua monografia ‘Fine Print’, pubblicata nel 2000, ha venduto oltre 35.000 copie. È una lettura essenziale per qualsiasi graphic designer – professionista o alle prime armi.

Ciò che conta è avere un senso design intuitivo, ascoltare e esplorare la vostra unicità attraverso il vostro lavoro. Dovete creare regole che funzionano per voi e il tipo di lavoro che state facendo. Non ho mai imparato tutte le cose che non dovevo imparare a scuola, e quindi ho fatto, e farò ancora, ciò che ha senso per me.

04. Neville Brody

5 designer_6

Designer inglese, tipografo e art director, Neville Brody ha raggiunto la fama con la sua incredibile direzione artistica della rivista inglese di culto ‘The Face’, tra il 1981 e il 1986.

È anche noto per l’art direction della rivista ‘Arena’ (1987-1990) e la progettazione di copertine per artisti come Cabaret Voltaire e Depeche Mode.

Più di recente, Brody ha fondato i ‘Research Studios’ e ridisegnato il Times nel novembre 2006 (con la creazione di un nuovo tipo di carattere: Times Modern) e il sito web della BBC, nel settembre 2011.

05. Paula Scher

5 designer_7

Partner di Pentagram e quasi certamente il più influente graphic designer femminile vivente, ha progettato il branding e brand identity per artisti del calibro di MOMA, New York City Ballet, Microsoft e NYC Transit, e sono solo alcuni dei migliori esempi del genere che potrai mai osservare .

fonte: Claudia Boccabella